Dettori Bianco – Romangia

29,50 

12 disponibili

Descrizione

Denominazione
Romangia IGT

Vitigni
Vermentino 100%

Regione
Sardegna (Italia)

Gradazione
15.5%

Formato
Bottiglia 75 cl

Vigneti
Viti di quasi 60 anni allevati ad alberello su terreno collinare calcareo a 300 metri di altitudine. Coltivazione biodinamica e resa di 28 hl/ha

Vinificazione
Diraspatura, macerazione e fermentazione spontanea in cemento da 3 a 10 giorni. Senza chiarifica né filtrazione. Presenza minima di solforosa: 10 mg/l

Affinamento
Alcuni mesi in vasche di cemento

Filosofia produttiva
Artigianali, Senza solfiti aggiunti o minimi, Macerati sulle bucce, Triple A, Lieviti indigeni, Vegan Friendly, Vignaioli Indipendenti

Il Dettori Bianco è un’icona nel mondo del vino artigianale, un infuso emozionante di mare, macchia e frutto. Quello della famiglia Dettori è sinceramente un nome che non ha bisogno di presentazioni, da sempre baluardi nella produzione di vini identitari e che come pochi altri sanno restituire l’essenza del loro luogo d’origine. Certo, le vecchie vigne ad alberello di Cannonau, Vermentino, Monica, Pascale e Bovale aiutano nell’impresa, ma bisogna saper preservare un patrimonio così ricco e multiforme. Da qui un credo, che non tiene conto di mode passeggere, dato che la cultura del rispetto della natura è insita nella famiglia Dettori, che già da ben prima di iniziare ad imbottigliare i propri vini non ha mai contemplato che sostanze chimiche o di sintesi alterassero il naturale equilibrio del luogo. I vini sono prodotti dalla cantina di Badde Nigolosu sono indubbiamente tra i più emozionanti in cui ci si possa imbattere, capaci di folgorare al primo assaggio e di diventare spartiacque tra un prima e un dopo.
Il vino Dettori Bianco è ottenuto da uve Vermentino in purezza, provenienti da Viti di quasi 60 anni allevati ad alberello su terreno collinare calcareo a 300 metri di altitudine. In vigna, le basse rese ed un’agricoltura che segue i precetti della biodinamica, sono il preludio ad un lavoro di cantina altrettanto serio, dove tutte le fermentazioni avvengono spontaneamente e nel caso del bianco avviene una breve macerazione sulle bucce. Il liquido affina alcuni mesi in vasche di cemento, e viene imbottigliato senza subire chiarifiche o filtrazioni.
Il Dettori Bianco si presenta nel calice con una splendida veste dorata, orlata da riflessi ambrati. Naso coinvolgente e dinamico, un turbinio indomabile di refoli salmastri, frutta sotto spirito, frutta secca e macchia mediterranea, che equivale ad un tuffo in terra sarda. All’assaggio il liquido si rivela in tutta la sua ricchezza, dove materia debordante e dolcezza di frutto sono ravvivati da una spinta sapida e da una leggera frizione tannica. Magistrale.

Colore: Giallo dorato, con riflessi ambrati
Profumo: Profondo e complesso quasi come vino rosso, ricorda ciliegie sotto spirito, fichi secchi. Poi l’esplosione delle fruttosità mature, leggera nota ossidativa finale
Gusto: Quasi tannico all’attacco, resta in bilico tra l’amaro, il dolce e la potenza alcolica, finale lunghissimo

Informazioni aggiuntive

Peso 0.75 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dettori Bianco – Romangia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *